Centro Assistenza di Register.it

  1. Assistenza
  2. Email
  3. EMAIL Marketing
  4. Consigli pratici se mandi le tue newsletter da Client o Webmail

Consigli pratici se mandi le tue newsletter da Client o Webmail

Invio newsletter di Mail Marketing 

Se non ti appoggi ad un programma di posta professionale per l'invio delle tue newsletter (definito: Mass Mailing) ma ti affidi al tuo client è importante attenersi ad alcune regole.

Vediamo insieme alcuni importanti accorgimenti da seguire:

 Evita l'invio di newsletter mettendo tutti i destinatari nel campo Cc: (copia) o Ccn: (copia carbone nascosta): questa pratica, diffusa nel marketing alle prime armi, può essere estremamente dannosa e le email inviate sono immediatamente segnalate come spam. Soprattutto dopo un gran numero di invii provenienti dallo stesso indirizzo mittente di posta elettronica. 06NO
   Evita il campo To: vuoto: Anche questo è tipico dei messaggi di spam. Gli spammer sono soliti inviare messaggi di posta elettronica in massa inserendo tutti i destinatari nel campo Ccn: o nell'intestazione X-Receiver. In tale pratica il campo To: è spesso vuoto. Secondo la RFC 822 (Paragrafo A.3.1), lo standard mondiale per il formato dei messaggi e-mail, ogni messaggio deve avere almeno un indirizzo di posta elettronica nel campo To: Pertanto, se questo campo è vuoto, c'è il ragionevole dubbio che sia spam. 02NO
 Evita che il campo From: (mittente) sia lo stesso del campo To: (destinatario): questa è infatti una prassi comune per gli spammer. Piuttosto che lasciare il campo To: vuoto o con un indirizzo email sbagliato gli spammer sono soliti inserire nel campo From: lo stesso indirizzo email del campo To: generalmente usando indirizzi e-mail falsi. 01NO
 Evita che il campo From: (mittente) sia presente nella lista dei destinatari a cui invii le mail; gli spammer spesso mischiano le mail delle loro liste. generalmente usando indirizzi e-mail falsi. Evita di inserire una mail inesistente nel campo From: - ancora una volta il ragionamento alla base degli spammer è quello di nascondere il mittente effettivo del messaggio. Se vuoi fare invii corretti ricorda che il mittente deve essere una mail esistente e configurata correttamente su un domini esistenti: molti ISP fermano invii provenienti dal mittente sui nomi a dominio senza MX o record DNS. Guarda la guida per impostare il record SPF su Register.it 04NO
 Evita Più di 10 destinatari nel campo To: e / o Cc: / o Ccn: molti messaggi di spam contengono infatti più di 10 destinatari.  Anche se questo può verificarsi per "mailing legittimi", i filtri tendono ad essere sospettosi in questi casi. In genere mail legittime del genere sono di natura personale perchè  la maggior parte delle società professionali non utilizzano questo metodo per l'invio di newsletter o mailing. 03NO
  Considera che spesso gli ISP (internet Server Provider) mettono comunque dei limiti al numero di mail inviabili con una sola email.     

Torna al canale Mail Marketing



Questo articolo è stato utile?