Centro Assistenza di Register.it

  1. Assistenza
  2. Email
  3. Archivio Email
  4. Mancato invio dei messaggi a caselle @gmail.com
  1. Home
  2. Knowledge Base
  3. Email
  4. Mancato invio dei messaggi a caselle @gmail.com
  1. Home
  2. Knowledge Base
  3. Archivio Email
  4. Gestione Email
  5. Mancato invio dei messaggi a caselle @gmail.com

Mancato invio dei messaggi a caselle @gmail.com

Dal mese di febbraio 2022 Gmail ha attivato il controllo SPF sui propri server e sull'autenticazione dei messaggi,  tale aggiornamento comporta un maggiore controllo in ricezione di caselle mail @gmail.com.

La casella mail mittente per essere correttamente autenticate deve aver associato un record SPF nella zone DNS del dominio.

Per poter inviare i messaggi correttamente è necessario impostare l'SPF nel suo dominio,  inserendo semplicemente nei DNS il record TXT che autorizza l'invio da tutte le nostre piattaforme.

La modifica può essere eseguita dal pannello di controllo del dominio, cliccando sul link 'Dominio & DNS' >> 'Configurazione DNS' >> 'Gestione avanzata' ed ha possibilità di scegliere tra 2 differenti record:

OPZIONE 1:

nomedominio.est | 900 | TXT | "v=spf1 include:spf.webapps.net ~all"

esempio:

tuodominio.it | 900 | TXT | "v=spf1 include:spf.webapps.net ~all"

In questo caso gli invii eseguiti dalle sue caselle email verranno spediti correttamente, indipendentemente dal server SMTP utilizzato (di Register.it o esterno),
a meno che sia abilitato un controllo sul server di destinazione.

OPZIONE 2:

nomedominio.est | 900 | TXT | "v=spf1 include:spf.webapps.net -all"

esempio:

tuodominio.it | 900 | TXT | "v=spf1 include:spf.webapps.net -all"

Questa configurazione permette l'invio solamente tramite il server SMTP di Register.it (SMTP Autenticato, WebMail, Hosting),
gli invii eseguiti dalle caselle email create per il dominio tramite altri server SMTP (per esempio per caselle impostate con l'SMTP del suo provider di connessione)
verranno bloccati.

Consigliamo di procedere per prima cosa con l'opzione 1,
ed impostare il record indicato nell'opzione 2 in caso riscontriate ulteriormente lo spostamento dei messaggi nella posta indesiderata.

Nel caso utilizziate un record spf fornito da altro provider, ad esempio per la gestione di mailing list, consigliamo di integrarlo con il valore include:spf.webapps.net

esempio:

VALORE SPF di Register Spa: "v=spf1 include:spf.webapps.net ~all"
VALORE SPF di Office365 "v=spf1 include:spf.protection.outlook.com ~all"
VALORE SPF combinato "v=spf1 include:spf.protection.outlook.com include:spf.webapps.net ~all"

Riportiamo a seguito il messaggio di mancata consegna:
-----Messaggio originale-----
Da: mailer-daemon@register.it <mailer-daemon@register.it>
Inviato: marzo 2022
A: xxxx@xxxxx
Oggetto: Delivery status notification

This is an automatically generated Delivery Status Notification.

Delivery to the following recipients failed permanently:

* xxxxx@gmail.com

Reason: This is the mail system at host paganini04.register.it Delivery to the following recipient failed: xxxxx@gmail.com The error returned from the remote server is/was:550-5.7.26 This message does not have authentication information or fails to Message internal id: Pk60n405wadBJPk61n0HSA The original message is attached below.

La guida completa per l'inserimento del record SPF è disponibile a questo link


Questo articolo è stato utile?

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.

Contattaci