Centro Assistenza di Register.it

Secondo passo: la creazione del Contenuto della newsletter

Scrivi un messaggio che abbia contenuti di qualità per essere a prova di SPAM

spam-checklist Il contenuto del messaggio è il primo fattore che influenza la reputazione di una e-mail.
Lo stile della tua comunicazione non influenza particolarmente la reputazione, anche se è sempre bene cercare di soddisfare il cliente, perché se annoiato, o addirittura infastidito dalle tue mail, potrebbe segnalarti lui stesso come spammer (attraverso la funzione "marca come SPAM" presente in molte webmail)
La qualità del contenuto però non significa solo ciò che scrivi nel messaggio (inteso come l'argomento di cui tratta la mail), ma anche tutta una serie di accorgimenti che garantiscono la qualità da un punto di vista tecnico.  

Vediamo insieme gli accorgimenti da seguire:

 Funzione "cancellami dalla newsletter": i destinatari delle tua mail devono avere la possibilità di annullare la sottoscrizione alla newsletter per non ricevere ulteriori messaggi (opt-out); se non si fornisce la funzione "unsubscribe" (o questa non funziona), la tua reputazione verrà  compromessa.
amazon Evita contenuti pieni di link: ad esempio non mettere collegamenti ipertestuali ad pagine o siti che in realtà, attraverso redirect, puntano ad un altri URL, ecc...
Evita l'uso di link con l'indirizzo IP, per esempio non mettere link che abbiano una sintassi simile a questa: http://94.108.37.2
Evita le frasi piene di punti esclamativi: per esempio: "il modo più sicuro per risparmiare!!!!!!!!!!!!!!"
Evita le parole in maiuscolo o inventate:
- Le parole in MAIUSCOLO indicano, nel linguaggio comune di comunicazione online, "il parlare ad alta voce o urlare",
- Non c'è invece bisogno di motivare l'inadeguatezza di utilizzare parole inventate.
Tipico esempio di maiuscolo usato a spropostito

Tipico esempio di maiuscolo usato a spropostito

Evita le parole comuni tipiche degli spammer: (es. Registrati al sito, rispondi al sondaggio, richiesta di, Viagra, sconto riservato solo per te, fai soldi, ecc...) oppure gli inviti a fare qualcosa (il cosiddetto call-to-action): sono link nella e-mail che invitano l'utente a eseguire azioni. Se non puoi fare a meno di usarle Evita frasi come: "Clicca qui" o "Gratis !!!!!"  
Tipica call to action spam

Tipica call to action spam

Evita il "cute spelling": ossia gli  S.P.A.Z.I tra le parole, oppure mettere str@ni | caratteri tra le parole di senso compiuto.
Non inviare e-mail pubblicitarie fatte da sole immagini: questo tipo di e-mail non vengono viste da tutti gli utenti (dipende dal loro client di posta) ed i filtri anti-spam non sono in grado di leggerli, quindi, pensando che la tua email sia vuota gli spam alert  la trattano come inutile, e la considerano come spam.
Studia attentamente l'oggetto del messaggio: questa è la parte più sensibile e delicata del procedimento, perché oltre ad essere la pietra angolare su cui si baserà la scelta dei tuoi clienti se aprire o no la mail, è una delle caratteristiche che hanno un maggiore peso in rapporto di filtri anti-spam. In particolare evita questi errori comuni:
 NON Inserire il nome o il client di posta elettronica
 NON usare parole maiuscole
 NON usare parole inventate
 NON inserire nel titolo parole "pericolose da spammer" di cui sopra
Tipico esempio di SPAM Tipico esempio di SPAM
  Utilizza i colori in modo discreto: la combinazione di testo nero su sfondo bianco è sempre la più leggibile.
L'enfasi del rosso è fortemente associata agli schemi del marketing aggressivo/disonesto o spam. Ricorda di evitare anche altri colori, come il verde, blu elettrico e giallo.
Non usare codice spazzatura nell' HTML: Alcuni messaggi spam includono del contenuto lecito attraverso codice nascosto per ingannare i filtri antispam. Banalmente il testo viene inserito fuori dei tag HTML in modo da nascondere il codice in questione. Non vi è alcun motivo per aggiungere del testo al di fuori dei tag HTML, per cui la sola presenza di HTML illegale può essere trattata come sospetta.
es: <table><tr>TESTO NASCOSTO QUI<td>contenuto della tua mail</td></tr></table>
Evita i "commenti HTML" nella tua mail: per esempio:  <!-- TESTO NASCOSTO QUI --!> : Alcuni spammer tentano di aggirare i filtri di contenuti mettendo molti tag di commento HTML all'interno del corpo del testo e-mail. In questo modo, i filtri non identificano le parole di uso comune degli spammer in quanto sono inframmezzati da parole lecite nei tag di commento.
Il destinatario tuttavia, non vedrà i tag di commento e potrà leggere il messaggio di spam per come è stato ideato. Per questo anche la pratica di usare dei commenti HTML nel codice della mail è ritenuta sospetta.

Torna al canale Mail Marketing



Questo articolo è stato utile?

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.

Contattaci