Ordine di Servizio: PEC Agile



Aggiornato il 22.05.2013.



Attenzione: per i Clienti che hanno acquistato una casella di Posta Elettronica Certificata Starter (ora Agile) sui seguenti domini: @registerpec.it @pec-mail.it @dadapec.com si prega di far riferimento Condizioni Generali di contratto PEC Starter (ora Agile).



Ai fini del presente contratto si intende per:


"Gestore": Register.it S.p.A. con Sede Legale in Firenze, Piazza Pietro Annigoni n. 9/B, iscritta nell'Elenco Pubblico dei Gestori di Posta Elettronica Certificata tenuto presso l'Agenzia per l'Italia Digitale ai sensi del D.P.R. 11 febbraio 2005, n. 68;

"Cliente": il soggetto che richiede l'attivazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata del Gestore, identificato in base a quanto riportato nella Richiesta di attivazione;

"Utilizzatore": soggetto a cui è assegnato dal Cliente l'utilizzo della casella di Posta elettronica Certificata del Gestore;

"Contratto": denominato anche Contratto per l'attivazione del servizio di Posta Elettronica Certificata indica il presente Ordine di servizio ed il relativo Allegato tecnico Servizi aggiuntivi, nonché le Condizioni Generali di Servizio, il Manuale Operativo di Register.it che costituiscono complessivamente la disciplina dei rapporti tra le parti;

"Richiesta di attivazione": è la proposta del Cliente in cui viene richiesta l'attivazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata del Gestore;

"Manuale Operativo": documento pubblicato al seguente indirizzo http://we.register.it/pec/Manuale_Operativo_PEC_Register_it.pdf che descrive in maniera analitica il Servizio di Posta Elettronica Certificata di Register.it e le condizioni per la fruizione dello stesso e che costituisce parte integrale e sostanziale del Contratto;

"Servizio di Posta Elettronica Certificata": (di seguito anche il "Servizio") è il servizio in base al quale vengono assegnate al Cliente delle caselle di Posta Elettronica Certificata del Gestore conformi al D.P.R. 11 febbraio 2005, n. 68 e sue successive integrazioni e /o modificazioni.


Oggetto, conclusione e durata del contratto


Art. 1. Oggetto Oggetto del Contratto è l'erogazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata, secondo le condizioni di cui agli articoli successivi e con modalità tecnico-operative, tempi, orari e livelli di servizio stabiliti nel Manuale Operativo. La casella di Posta Elettronica Certificata assegnata al Cliente sarà attiva in ricezione dei messaggi per tutta la durata di validità del presente contratto. La trasmissione dei messaggi sarà invece consentita secondo le modalità corrispondenti alla tariffa scelta dal Cliente ai sensi del successivo art. 6. Il Cliente non potrà acquistare il Servizio di Posta Elettronica Certificata per rivenderlo in favore di terzi. I diritti di proprietà intellettuale, i marchi e le soluzioni tecnologiche relativi al Servizio di Posta Elettronica Certificata sono e rimangono di titolarità del Gestore, qualora non sia espressamente indicata la titolarità da parte di terzi. Il Cliente garantisce per sé e per gli Utilizzatori che non si provvederà a copiare, decompilare, disassemblare, modificare, dare in locazione, in leasing e/o in prestito, distribuire, o trasmettere in rete le componenti software costituenti il Servizio di Posta Elettronica Certificata. L'erogazione dei servizi aggiuntivi eventualmente attivati sulla casella del Servizio di Posta Elettronica Certificata è effettuata secondo quanto stabilito nel Manuale Operativo di Register.it e nell'Allegato Tecnico Servizi Aggiuntivi.

Art. 2. Conclusione del contratto Il Contratto si considera perfezionato dalla data di attivazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata.

Art. 3. Durata A seconda della scelta effettuata dal Cliente nel corso della procedura d'acquisto, o anche successivamente da proprio Pannello di controllo, il Servizio potrà avere scadenza a) con o b) senza rinnovo tacito. a) Nel caso di scadenza con rinnovo tacito e pagamento con carta di credito i corrispettivi verranno addebitati, nei termini previsti ed alle condizioni esistenti al momento del rinnovo, così come indicate nel Pannello di controllo, direttamente da Register.it sulla carta di credito del Cliente, previa comunicazione via e-mail. Qualora non sia possibile per Register.it procedere a tale addebito, il contratto non potrà rinnovarsi tacitamente e lo stesso dovrà intendersi senz'altro scaduto nel termine previsto. In tale situazione il Cliente potrà rinnovare il servizio seguendo la procedura che segue sub b); nel caso di scadenza con rinnovo tacito e pagamento con sistema diverso dalla carta di credito, Register.it, 20 giorni prima della scadenza procederà, previa comunicazione via email, ad effettuare il rinnovo e inviare fattura al Cliente che dovrà essere pagata nei termini ivi previsti. La fattura e le relative istruzioni per il pagamento saranno inviate tramite posta di superficie all'indirizzo memorizzato negli archivi al momento dell'ordine. Nel caso in cui il Cliente non procederà al pagamento nei termini previsti Register.it potrà interrompere in qualsiasi momento l'erogazione del servizio di posta elettronica certificata; b) nel caso di scadenza senza rinnovo tacito il Cliente potrà richiedere a Register.it, attraverso la procedura on line , di rinnovare il Servizio di posta elettronica certificata per ulteriori e successivi periodi entro i termini che risulteranno sul Pannello di controllo del Cliente ed alle condizioni tecniche ed economiche in essere al momento del rinnovo del servizio ed eseguendo la procedura di rinnovo ivi previste. In caso di mancato rinnovo, nelle forme ed entro i termini sopra indicati, alla scadenza il servizio cesserà di produrre di diritto i propri effetti, senza necessità di alcuna comunicazione da parte di Register.it, che potrà interrompere in qualsiasi momento l'erogazione del servizio di posta elettronica certificata;



Fornitura del servizio e corrispettivi


Art. 4. Risorse hardware e software Il Cliente dichiara di essere a conoscenza e di accettare i prerequisiti hardware e software indicati nel Manuale Operativo. Il Cliente provvederà, inoltre, personalmente a dotare i propri personal computer del software di base necessario alla fruizione del servizio. Il Cliente si fa carico della corretta configurazione del proprio hardware e dell'installazione del software propedeutico all'utilizzo del servizio.

Art. 5. Connettività Il Cliente usufruirà del Servizio di Posta Elettronica Certificata tramite collegamento di linea Internet di cui si dovrà dotare attraverso separato abbonamento con un operatore di telecomunicazioni e rispondente ai requisiti indicati nel Manuale Operativo. Il Cliente, pertanto, si assume ogni responsabilità per l'eventuale non corrispondenza della connettività alle caratteristiche tecniche indicate e per eventuali malfunzionamenti o per la mancata fruizione del Servizio di Posta Elettronica Certificata da ciò derivante. Il Cliente è a conoscenza del fatto che i messaggi di posta elettronica possono subire dei ritardi nella trasmissione a mezzo della rete di telecomunicazioni e che, pertanto, il Gestore non potrà essere ritenuto in alcun caso responsabile, salvo eventuale dolo o colpa grave, per detti ritardi.

Art. 6. Corrispettivi I corrispettivi dovuti dal Cliente per l'erogazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata sono indicati nella documentazione fornita dal Gestore. Register.it si riserva, durante il periodo di validità del presente contratto, la facoltà di variare i corrispettivi secondo le modalità di cui al successivo art. 15, 2° comma.


Sicurezza e Riservatezza


Art. 7. Identificativi ed accessi al sistema L'accesso al Servizio di Posta Elettronica Certificata sarà consentito attraverso gli strumenti di autenticazione indicati nel Manuale Operativo di Register.it. La conoscenza degli strumenti di autenticazione da parte di soggetti terzi consentirebbe a questi ultimi l'accesso, direttamente imputabile al Cliente e/o all'Utilizzatore, alla casella di posta e ai dati in essa contenuti. Il Cliente è pertanto tenuto a conservare ed a far conservare agli Utilizzatori tali strumenti di identificazione con la massima riservatezza e con la massima diligenza obbligandosi a non cederli o consentirne l'uso a terzi. Il Cliente, pertanto, è tenuto ad informare i singoli Utilizzatori a cui sono state assegnate le caselle di Posta Elettronica Certificata di sua competenza di quanto previsto nel presente articolo e a vigilare sul rispetto dello stesso da parte dei medesimi Utilizzatori. Il Gestore non potrà in alcun caso essere ritenuto responsabile di qualsiasi danno diretto e/o indiretto derivante dalla mancata osservanza di quanto sopra da parte del Cliente e/o degli Utilizzatori.

Art. 8 Informativa e consenso al trattamento dei dati personali Ogni parte del presente contratto dichiara di essere a conoscenza di quanto previsto dal D. L.vo n. 196/2003. In particolare, il Cliente dichiara di essere stato portato a conoscenza dell'informativa specifica "Informativa ai sensi del D. L.vo n. 196/2003 per il trattamento dei dati effettuato nell'ambito del Servizio di Posta Elettronica Certificata allegata al presente contratto. Il Cliente si obbliga a rendere edotto dell'informativa sopra specificata ogni Utilizzatore di caselle di Posta Elettronica Certificata, ottenendo da quest'ultimo, ove necessario, il consenso specifico al trattamento.


Disposizioni specifiche per la posta elettronica certificata


Art. 9. Utilizzo della Posta Elettronica Certificata Il Cliente prende atto che il Servizio di Posta Elettronica Certificata è stato realizzato in osservanza delle disposizioni di cui al D.P.R. n. 68/2005 ed al Decreto 2.11.2005, nonché alle previsioni di cui al D.l.vo. n. 82/2005. Il Cliente, pertanto, prende atto che l'utilizzo della Posta Elettronica Certificata è disciplinato dalle disposizioni sopra richiamate. Il Gestore, in considerazione di quanto sopra, avverte espressamente il Cliente che il Servizio di Posta Elettronica Certificata potrà subire modificazioni od aggiornamenti per il suo adeguamento all'evoluzione normativa della disciplina della Posta Elettronica Certificata, ed, in particolare, a quanto previsto dal D.P.R. n. 68/2005 e dalle ulteriori normative che saranno emanate in attuazione dello stesso.


Responsabilità


Art. 10. Responsabilità dei contenuti e dei dati E' fatto divieto di utilizzare il Servizio di Posta Elettronica Certificata al fine di depositare, inviare, pubblicare, trasmettere e/o condividere applicazioni o documenti informatici che: - siano in contrasto o violino diritti di proprietà intellettuale, segreti commerciali, marchi, brevetti o altri diritti di proprietà di terzi; - abbiano contenuti diffamatori, calunniosi o minacciosi; - contengano materiale pornografico, osceno o comunque contrario alla pubblica morale; - contengano virus, worm, Trojan Horse o, comunque, altre caratteristiche di contaminazione o distruttive; - danneggino, violino o tentino di violare il segreto della corrispondenza e il diritto alla riservatezza; - in ogni caso siano in contrasto alle disposizioni normative e/o regolamentari applicabili. Il Cliente si obbliga ad informare gli Utilizzatori del divieto di cui al presente articolo e garantisce che questi ultimi non utilizzeranno il Servizio di Posta Elettronica Certificata con modalità che contrastino con i divieti sopraindicati. Il Gestore non ha alcun obbligo di sorveglianza sui documenti e sui dati che sono memorizzati, visualizzati o condivisi a mezzo del Servizio di Posta Elettronica Certificata e, pertanto, non avrà alcun obbligo di monitoraggio o di esame degli stessi. Il Gestore si riserva la facoltà di sospendere l'erogazione del Servizio, ovvero di impedire l'accesso ai documenti e/o ai dati ivi contenuti qualora: 1. venga reso edotto ovvero prenda conoscenza in altro modo della violazione di uno o più divieti sopra indicati, indipendentemente dalla richiesta di cui al numero successivo; 2. venga avanzata espressa richiesta in tal senso da un organo giurisdizionale o amministrativo competente in materia in base alle norme vigenti. Nelle ipotesi di cui sopra, il Gestore provvederà a comunicare a mezzo email al Cliente le motivazioni dell'adozione dei provvedimenti ivi stabiliti, ed avrà facoltà di risolvere il Contratto, ai sensi del successivo art. 13, senza alcun preavviso e senza per questo essere tenuta ad alcun risarcimento e fatta salva ogni altra azione di rivalsa nei confronti del responsabile delle violazioni.

Art. 11. Responsabilità del Gestore Il Gestore si impegna a fornire il Servizio di Posta Elettronica Certificata in osservanza di quanto stabilito dalle Condizioni Generali di servizio , dal presente Ordine di Servizio e dall'Allegato tecnico Servizi aggiuntivi, nonché dal Manuale Operativo di Register.it, non assumendo alcuna responsabilità al di fuori di quanto in essi espressamente stabilito. In particolare, il Gestore, fatto salvo quanto previsto dalle normative di legge applicabili al Servizio di Posta Elettronica Certificata, non assume alcun obbligo di conservazione dei messaggi trasmessi e ricevuti dal Cliente e/o dagli Utilizzatori con la casella di Posta Elettronica Certificata oggetto del Servizio. Tale conservazione è di esclusiva responsabilità del Cliente e/o degli Utilizzatori medesimi. Il Gestore, salvo il caso di dolo o colpa grave, non incorrerà in responsabilità per danni diretti o indiretti di qualsiasi natura ed entità che dovessero verificarsi al Cliente, agli Utilizzatori e/o a terzi in conseguenza delluso e/o del mancato uso del Servizio di Posta Elettronica Certificata anche a fronte di ritardi o interruzioni, o per errori e/o malfunzionamenti dello stesso qualora rientranti nell'ambito dei parametri di indisponibilità indicati nel Manuale Operativo ovvero derivanti dall'errata utilizzazione del servizio da parte del Cliente e/o degli Utilizzatori. Il Gestore inoltre, salvo il caso di dolo o colpa grave, non sarà gravato da oneri o responsabilità per danni diretti o indiretti di qualsiasi natura ed entità che dovessero verificarsi al Cliente e/o agli Utilizzatori causati da manomissioni o interventi sul servizio o sulle apparecchiature effettuati dal Cliente e/o dagli Utilizzatori e/o da parte di terzi non autorizzati dal Gestore. Il Cliente, in caso di superamento dei parametri di indisponibilità stabiliti nei livelli di servizio indicati nel Manuale Operativo, salvo le ipotesi di intervento per manutenzione ordinaria e/o straordinaria, accetta che per ogni tipo di danno derivato dall'utilizzo del Servizio di Posta Elettronica Certificata, fatti salvi i casi di dolo o colpa grave, l'eventuale responsabilità del Gestore sarà limitata al doppio del corrispettivo pagato e/o dovuto dal Cliente per la singola casella secondo gli accordi contrattuali. Il rimborso non potrà essere richiesto qualora la mancata fruizione sia imputabile al gestore della rete di telecomunicazioni ovvero derivante da caso fortuito, forza maggiore o cause comunque non imputabili al Gestore, quali, a titolo esemplificativo, scioperi, sommosse, terremoti, atti di terrorismo, tumulti popolari, sabotaggio organizzato, eventi chimici e/o batteriologici, guerra, alluvioni, provvedimenti delle competenti autorità in materia o inadeguatezza delle strutture, dei macchinari hardware e/o dei software utilizzati dal Cliente. Il Gestore si riserva, nel corso dell'esecuzione del presente contratto, di modificare le modalità di erogazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata per adeguarlo e renderlo conforme alle disposizioni normative che saranno eventualmente emanate a disciplina dei servizi di Posta Elettronica Certificata. Qualora il Cliente richieda l'attivazione di una casella di posta elettronica certificata associata al dominio utilizzato da un ordine professionale, inclusi i domini di cui Register.it è titolare, Register.it in qualità di Gestore non si assume alcun onere di verifica circa l'effettiva iscrizione del Cliente all'Albo di riferimento.

Art. 12. Responsabilità dell'Utilizzatore Il Cliente si obbliga a far assumere all'Utilizzatore ogni responsabilità sul contenuto delle comunicazioni inviate attraverso il Servizio di Posta Elettronica Certificata. Il Gestore è esonerato da ogni potere di controllo, di mediazione o di vigilanza sui contenuti dei messaggi inviati dall'Utilizzatore e nessuna responsabilità è imputabile al Gestore riguardo al contenuto illecito o immorale degli stessi non sussistendo alcun obbligo di cancellazione circa il contenuto dei messaggi in capo al Gestore. Il Cliente pertanto è tenuto a manlevare il Gestore da ogni pretesa o azione avanzata da soggetti terzi per eventuali violazioni commesse dall'Utilizzatore attraverso il Servizio di Posta Elettronica Certificata.



Clausola risolutiva e cessazione


Art.13. Risoluzione Il mancato adempimento da parte del Cliente e/o dell'Utilizzatore anche ad una sola delle previsioni contenute nelle clausole di cui all'art. 1 (Oggetto); art. 4 (Risorse hardware e software); art. 5 (Connettività); art. 6 (Corrispettivi); art. 7 (Identificativi ed accessi al sistema); art. 10 (Responsabilità dei contenuti e dei dati); art. 12 (Responsabilità dell'Utilizzatore), nonché a quanto previsto nell'Allegato tecnico e nel Manuale Operativo costituisce inadempimento essenziale ai sensi dell'art. 1455 c.c., e dà facoltà al Gestore, di risolvere il presente Contratto. La risoluzione opererà di diritto al semplice ricevimento da parte del Cliente di una comunicazione, a mezzo lettera raccomandata r.r. e/o tramite Posta Elettronica Certificata, contenente la contestazione dell'inadempimento e l'intendimento di avvalersi della risoluzione stessa. In caso di assoggettamento di una delle parti a fallimento o ad altra procedura concorsuale, l'altra parte avrà diritto di recedere senza alcun preavviso e onere dal presente contratto.

Art. 14. Cessazione del servizio Il Cliente prende atto che in caso di recesso, di risoluzione ed in ogni altra ipotesi di cessazione del contratto non sarà più possibile accedere alle caselle di Posta Elettronica Certificata, se non nei limiti di quanto indicato nel Manuale Operativo di Register.it. Il Cliente, pertanto, si impegna ad informare gli Utilizzatori di quanto stabilito al comma precedente, sollevando il Gestore per qualsiasi responsabilità derivante dal mancato accesso.


Disposizioni generali e clausola arbitrale


Art. 15. Disposizioni Generali Variazioni delle condizioni contrattuali L'erogazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata è regolata e disciplinata dalle Condizioni Generali di servizio, dal presente Ordine di Servizio incluso l'Allegato tecnico Servizi aggiuntivi, dal Manuale Operativo di Register.it, dal Modulo di attivazione, nonché dalla normativa applicabile. Resta espressamente convenuto che sarà in facoltà del Gestore, , apportare delle modifiche alla disciplina contrattuale sopradescritta. In tal caso almeno 30 (trenta) giorni prima dell'applicazione di dette modifiche sarà inviata al Cliente, tramite Posta Elettronica Certificata o altro mezzo prescelto dal Gestore, una comunicazione in cui saranno indicate le nuove condizioni contrattuali applicabili e/o i nuovi corrispettivi. In caso di mancata accettazione delle nuove condizioni, entro i successivi 30 giorni Il Cliente, dovrà comunicare apposita disdetta a mezzo raccomandata r.r In mancanza di detta disdetta il Contratto proseguirà alle nuove condizioni comunicate.

Art.16. Clausola Arbitrale Qualsiasi controversia dovesse insorgere tra le parti in ordine al presente contratto, comprese quelle relative alla sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, sarà esclusivamente devoluta ad un arbitro unico, in conformità del Regolamento per Arbitrato della Camera Arbitrale di Firenze, che le parti dichiarano di conoscere ed accettare interamente. L'arbitro che dovrà essere scelto tra gli avvocati del foro di Firenze, nominato di comune accordo tra le parti, ovvero, in assenza, il Presidente del Consiglio Arbitrale della Camera Arbitrale di Firenze, procederà in via rituale e secondo diritto. Le parti concordano che rimangono esclusi dalla devoluzione all'arbitrato di cui al comma precedente i casi di mancato o inesatto adempimento al pagamento di quanto previsto al precedente art. 6, per cui sarà esclusivamente competente, sia per eventuali procedimenti monitori e di opposizione agli stessi sia nel merito, il Foro di Firenze.

Art. 17. Legge applicabile Il presente contratto è regolato dalla legge italiana. Per quanto non espressamente previsto si rinvia alle disposizioni del codice civile ed alle altre normative applicabili in materia. Art. 18. Norme imperative conservazione del contratto In considerazione di quanto stabilito dall'art. 1469 bis e ss. del codice civile, qualora qualche previsione contenuta negli articoli precedenti non sia applicabile al Cliente, in considerazione della sua qualità di consumatore, rimarranno comunque efficaci le restanti parti del Contratto. In caso di stipulazione del contratto a distanza o al di fuori dei locali commerciali il Cliente avrà facoltà, entro il termine di 10 giorni lavorativi a decorrere dalla data del rilascio dei codici identificativi, di recedere dal contratto a mezzo lettera raccomandata r.r. da inviare al Gestore", con diritto alla restituzione delle somme eventualmente versate. Qualora una clausola del presente Contratto sia dichiarata invalida, anche a seguito di modifiche legislative, le Parti saranno sollevate da tutti gli obblighi derivanti da tale clausola, ma soltanto per la parte in cui tale clausola sia stata dichiarata invalida. Il presente Contratto si considererà automaticamente emendato nel modo necessario per rendere tale clausola valida ed efficace, mantenendone la finalità. Rimangono comunque ferme e vincolanti le clausole non inficiate da invalidità.


ALLEGATO SERVIZI TECNICI AGGIUNTIVI:


1. Notifica SMS Il servizio controlla quotidianamente, ad un'ora prestabilita dal Cliente, la presenza di messaggi di posta certificata non letti e, in caso positivo, invia un messaggio SMS di notifica della ricezione al numero di cellulare indicato dal Cliente. Si fa presente che il servizio non controlla le ricevute e i messaggi di posta non certificata. Il servizio prevede non più di un messaggio di notifica al giorno, per un massimo di 365 messaggi annui. 2. Archivio di sicurezza: Archivio di Sicurezza è il servizio di salvataggio - backup - automatico e sicuro dei messaggi, dei loro allegati e delle ricevute. Il servizio viene offerto in modalità remota: i messaggi archiviati sono depositati presso il Data Center del "Gestore". Il Cliente attraverso Webmail può configurare modificare nel tempo le diverse opzioni di salvataggio e la combinazione dei messaggi da salvare. Tramite specifiche funzioni, l'utente può effettuare una ricerca dei messaggi archiviati utilizzando un'ampia serie di parametri: dalla ricerca nei singoli campi (o una combinazione degli stessi) alla ricerca testuale sull'intero messaggio. I messaggi archiviati possono anche essere cancellati dall'utente.


Il Servizio PEC è prestato da Register.it solo ed esclusivamente in presenza di tutte le seguenti condizioni:
Qualora una casella PEC prenotata (ossia nello stato: "In attesa di dati anagrafici") non fosse attivata entro un ragguardevole lasso di tempo (es: non venisse effettuato l'invio da parte del titolare della documentazione richiesta ), Register.it si riserva la facoltà di:
Liberare il nome della casella PEC prenotata rimuovendo la casella non ancora attivata
Inviare una richiesta di de-certificazione del dominio presso Agid (solo se sul dominio in questione non vi fossero altre PEC attive)
Modificare lo stato del prodotto PEC in: "da attivare", ossia sarà necessario procedere alla sua attivazione inserendo nuovamente i dati anagrafici del titolare.