Condizioni Generali di Servizio SpidItalia by Register.it

Condizioni Generali di Servizio SpidItalia by Register.it
Le presenti Condizioni Generali di Servizio, unitamente agli Allegati indicati nelle definizioni sottostanti, (“Contratto”) disciplinano la fornitura del Servizio SpidItalia offerto da Register.it S.p.A., P.IVA 02826010163, con sede legale in Firenze (FI) Viale della Giovine Italia 17.

Art. 1 – DEFINIZIONI
1.1 Ai fini del presente Contratto si intende per:
- Agenzia o AgID: l'Agenzia per l'Italia Digitale, avente sede in via Liszt, n. 21, 00144 - Roma;
- Allegati: i documenti facenti parte integrante del presente Contratto, in particolare il Manuale Operativo, l’Informativa privacy, la Guida Utente, la Carta dei Servizi e la Guida alla Sicurezza, complessivamente reperibili sul sito web di Register.it al link https://www.register.it/spid;
- Attributi Identificativi: nome, cognome, luogo e data di nascita, sesso, ovvero ragione o denominazione sociale, sede legale, nonché il codice fiscale o la partita IVA e gli estremi del documento d'identità utilizzato ai fini dell'identificazione del Titolare;
- Attributi Secondari: il numero di telefonia fissa o mobile, l'indirizzo di posta elettronica, il domicilio fisico e digitale, eventualmente richiesti dal Gestore al Titolare nonché ogni altro attributo richiesto dal Gestore al Titolare;
- Autenticazione Informatica: verifica effettuata dal Gestore, su richiesta del Fornitore di Servizi, della validità delle Credenziali di Accesso del Titolare al fine di convalidarne l'Identificazione Informatica;
- CAD: Codice dell’amministrazione digitale, di cui al Decreto Legislativo n. 82/2005 e successive modifiche;
- Carta dei Servizi: il documento pubblicato sul sito internet di Register.it al link https://www.register.it/spid, nella versione di volta in volta aggiornata, che contiene i diritti, obblighi e principi che informano i rapporti tra il Titolare e Register.it nell’erogazione del Servizio SpidItalia;
- Cliente: il soggetto che richiede a Register.it il Servizio SpidItalia. Il Cliente può coincidere con il Titolare, qualora questi richieda il Servizio SpidItalia in favore di sé medesimo, oppure non coincidere con il Titolare, qualora il Cliente richieda l’attivazione del Servizio SpidItalia in favore di uno o più Titolari diversi dal Cliente stesso;
- Codice Identificativo: il particolare attributo assegnato dal Gestore che consente di individuare univocamente un'Identità Digitale nell'ambito dello SPID;
- Consumatore: persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta, così come definita dall'art. 3, comma 1, lett. a) del D. Lgs. N. 206/2005;
- Contratto: le presenti condizioni di Servizio SpidItalia che unitamente ai suoi Allegati disciplinano l’erogazione del Servizio SpidItalia;
- Corrispettivi: i corrispettivi e le caratteristiche economiche del Servizio SpidItalia indicate all’interno del sito internet del Gestore al link https://www.register.it/spid;
- Credenziali di Accesso: attributi di cui il Titolare si avvale, unitamente al Codice Identificativo, per accedere in modo sicuro, tramite Autenticazione Informatica, ai servizi erogati in rete dai Fornitori di Servizi aderenti allo SPID;
- DPCM: Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24/10/2014 Definizione delle caratteristiche del sistema pubblico per la gestione dell'identità digitale di cittadini e imprese (SPID), nonché dei tempi e delle modalità di adozione del sistema SPID da parte delle pubbliche amministrazioni e delle imprese;
- Fornitore di Servizi: il fornitore dei servizi della società dell'informazione definiti dall'articolo 2, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, o dei servizi di un'amministrazione o di un ente pubblico erogati agli utenti attraverso sistemi informativi accessibili in rete;
- Gestore o identity provider (IdP): Register.it, che, in qualità di soggetto accreditato da AgID, previa identificazione certa del Titolare, assegna, rende disponibile, gestisce e rilascia l’Identità Digitale;
- Gestori di Attributi Qualificati: i soggetti accreditati ai sensi dell'articolo 16 del DPCM che hanno il potere di attestare il possesso e la validità di attributi qualificati, su richiesta dei Fornitori di Servizi;
- Guida Utente: documento reso disponibile sul sito di Register.it nella versione di volta in volta aggiornata, descrittivo delle modalità di erogazione del Servizio SpidItalia e del rapporto con il Titolare.
- Identificazione Informatica: l'identificazione di cui all'articolo 1, comma 1, lettera u-ter) del CAD;
- Identità Digitale: la rappresentazione informatica della corrispondenza biunivoca tra il Titolare e i suoi Attributi Identificativi, verificata attraverso l'insieme dei dati raccolti e registrati in forma digitale secondo le modalità di cui al DPCM e dei suoi regolamenti attuativi;
- Incaricato all’Identificazione: soggetto incaricato all’Identificazione del Titolare che ha ricevuto apposito mandato dal Gestore;
- Manuale Operativo: il documento reso disponibile sul sito di Register.it nella versione di volta in volta aggiornata e depositato presso l’Agenzia per l’Italia Digitale che descrive le regole e le procedure operative adottate da Register.it in qualità di Gestore per l’erogazione del Servizio SpidItalia in conformità con quanto previsto dalle disposizioni normative e regolamentari vigenti;
- Modulo di Richiesta Identità Digitale o Modulo di Richiesta di Adesione: modulo debitamente sottoscritto dal Titolare ed inviato al Gestore ai fini dell’esame e della verifica da parte del Gestore dei dati del Titolare indicati nel modulo stesso;
- Ordine: documento inviato in modalità elettronica dal Cliente al Gestore che formalizza la richiesta di acquisto ed attivazione del Servizio SpidItalia, per conto proprio o di uno o più soggetti terzi;
- Register.it: Register.it S.p.A., P.IVA p. IVA 02826010163, con sede legale in Firenze (FI) Viale della Giovine Italia 17, numero di telefono: 055-200211, numero di fax: 055-20021550, indirizzo e-mail di contatto: support@register.it;
- Registro SPID: registro, tenuto dall'Agenzia, accessibile al pubblico, contenente l'elenco dei soggetti abilitati a operare in qualità di gestori dell'identità digitale, di gestori degli attributi qualificati e di fornitori di servizi;
- Revoca dell'Identità Digitale: disattivazione definitiva dell'Identità Digitale;
- Servizio SpidItalia: l’insieme delle prestazioni erogate dal Gestore finalizzate al rilascio dell’Identità Digitale, del Codice Identificativo e della Credenziale di Accesso in favore del Titolare. Il Servizio SpidItalia sarà erogato in conformità a quanto previsto dal DPCM nonché dalle altre disposizioni normative e regolamentari applicabili;
- Sospensione dell'Identità Digitale: disattivazione temporanea dell'Identità Digitale;
- SPID: il Sistema Pubblico dell'Identità Digitale, istituito ai sensi dell'articolo 64 del D.lgs. 5.03.2005, n. 82, e ss.mm, a cui Register.it aderisce in qualità di Gestore dell’identità digitale, che consente l’accesso in rete ai servizi resi disponibili dai Fornitori di Servizi;
- Titolare o Richiedente: il soggetto al quale viene attribuita da parte del Gestore un’Identità Digitale, mediante attribuzione di un Codice Identificativo e della Credenziale di Accesso, che può coincidere con il Cliente nel caso in cui quest’ultimo abbia richiesto il Servizio SpidItalia per se stesso;


Art. 2 - OGGETTO DEL CONTRATTO
2.1 Oggetto del Contratto è l’erogazione da parte del Gestore in favore del Titolare del Servizio SpidItalia, secondo le condizioni di cui agli articoli successivi e con modalità tecnico-operative, tempi, orari e livelli di servizio stabiliti nel presente Contratto e nei relativi Allegati.
2.2 Il Servizio SpidItalia è finalizzato al rilascio dell’Identità Digitale, previa identificazione certa del Titolare attraverso la verifica degli Attributi Identificativi da parte del Gestore, anche per il tramite di Incaricati all’Identificazione con i quali il Gestore ha stipulato appositi accordi. In caso di esito positivo della procedura di verifica, il Gestore rilascerà in favore del Titolare il Codice Identificativo, le Credenziali di Accesso e, pertanto, l’Identità Digitale, in conformità alla vigente normativa, al presente Contratto e ai suoi Allegati.

Art. 3 - CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO
3.1 Il Titolare ed il Cliente prendono atto che la vigente normativa prevede i seguenti livelli di sicurezza delle Identità Digitali, che consentono di accedere, in conformità alla normativa vigente in materia, rispettivamente a diverse tipologie di servizi:
- Livello 1 SPID: Per il Livello 1 SPID (corrispondente al LoA2 dell’ISO-IEC 29115) il Gestore rende disponibili credenziali composte da un singolo fattore (ad es. password). Il Titolare si impegna ad adottare password complesse e difficilmente attaccabili rispettando almeno i seguenti accorgimenti: a) lunghezza minima di otto caratteri; b) uso di caratteri maiuscoli e minuscoli; c) inclusione di uno o più caratteri numerici; d) non deve contenere più di due caratteri identici consecutivi. e) inclusione di almeno un carattere speciale ad es #, $, % ecc. Il Titolare si impegna inoltre a non utilizzare informazioni non segrete riconducibili al medesimo (ad es. codice fiscale, patente auto, sigle documenti, date, includere nomi, account-Id ecc.), inoltre, le password devono avere una durata massima non superiore a 180 giorni e non possono essere riusate, o avere elementi di similitudine, prima di cinque variazioni e comunque non prima di 15 mesi. Resta valido l’impegno del Titolare al rispetto della normativa prevista dal Codice in materia di protezione dei dati personali (Artt. da 33 a 36) e, in particolare, dal Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza (Allegato B del Codice privacy) aggiornato periodicamente in relazione all'evoluzione tecnica e all'esperienza maturata nel settore.
- Livello 2 SPID: Per il livello 2 SPID (corrispondente al LoA3 dell’ISO-IEC 29115), il Gestore rende disponibili sistemi di autenticazione informatica a due fattori, non necessariamente basati su certificati digitali. In questo caso è accettabile l’utilizzo di una password (come sopra descritto) e l’adozione di una OTP generata, a titolo esemplificativo, con l’ausilio di un dispositivo fisico, l’invio di un SMS, liste-tabelle predefinite o applicazioni mobile per smartphone o tablet collegati in rete; resta chiaro che, trattandosi di un OTP, la sua validità è limitata solo ad una transazione nell’ambito della sessione applicativa e per un tempo limitato e dipendente dal contesto del servizio richiesto.
- Livello 3 SPID: Per il livello 3 SPID (corrispondente al LoA4 dell’ISO-IEC 29115), il Gestore rende disponibili sistemi di autenticazione informatica a due fattori, basati su certificati digitali e criteri di custodia delle chiavi private su dispositivi che soddisfano i requisiti dell’Allegato II del Regolamento (UE) N. 910/2014.
3.2 Resta inteso che il Gestore metterà a disposizione del Titolare uno o più Livelli di sicurezza SPID secondo quanto indicato nel proprio sito internet al link https://www.register.it/spid.


Art. 4 - CONCLUSIONE DEL CONTRATTO E ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO
4.1 L’invio dell’Ordine da parte del Cliente al Gestore comporta la piena accettazione del Contratto e dei relativi Allegati da parte del Cliente.
A seguito dell’invio dell’Ordine, il Gestore provvederà ad inviare le istruzioni per eseguire il processo di registrazione per il rilascio dell’Identità Digitale in favore del Titolare unitamente al Modulo di Richiesta Identità Digitale. Ricevuto il Modulo di Richiesta Identità Digitale e accettato il presente Contratto da parte del Titolare, qualora quest’ultimo sia diverso dal Cliente, il Gestore procederà alla verifica degli Attributi Identificativi del Titolare indicati nel modulo stesso.
4.2 Il rilascio dell’Identità Digitale è, dunque, subordinata all’esito positivo delle verifiche effettuate dal Gestore relativamente agli Attributi Identificati del Titolare indicati nel Modulo di Richiesta Identità Digitale. In caso di esito negativo di tali verifiche, il Gestore non procederà al rilascio dell’Identità Digitale in favore del Titolare. In tale situazione il Gestore non procederà alla restituzione al Cliente dei Corrispettivi di cui all’art. 11 né di alcun altro importo dallo stesso eventualmente pagato, salvo il caso in cui il mancato rilascio dell’Identità Digitale dipenda da cause direttamente imputabili al Gestore.
4.3 Il Cliente ed il Titolare dichiarano di aver preso corretta visione e di aver compreso le caratteristiche, funzionalità e modalità di utilizzo del Servizio SpidItalia, secondo quanto prescritto nel presente Contratto negli ulteriori Allegati nonché nella vigente normativa.
4.4 Il Titolare ed il Cliente in ogni caso sono responsabili della veridicità, correttezza e completezza e aggiornamento delle informazioni comunicate al Gestore per l’attivazione e l’erogazione del Servizio SpidItalia anche per il tramite di Incaricati all’Identificazione con i quali Register.it abbia stipulato apposito accordo.

Art. 5 - DURATA DEL CONTRATTO
5.1 A seconda della scelta effettuata dal Cliente nel corso della procedura d'acquisto od anche successivamente da proprio pannello di controllo, il Servizio SpidItalia potrà avere scadenza a) con o b) senza rinnovo tacito.
a) Nel caso di scadenza con rinnovo tacito e pagamento con carta di credito i corrispettivi verranno addebitati, nei termini previsti ed alle condizioni esistenti al momento del rinnovo, così come indicate nel pannello di controllo, direttamente da Register.it sulla carta di credito del Cliente, previa comunicazione via e-mail. Qualora non sia possibile per Register.it procedere a tale addebito, il contratto non potrà rinnovarsi tacitamente e lo stesso dovrà intendersi senz'altro scaduto nel termine previsto. In tale situazione il Cliente potrà rinnovare il Servizio SpidItalia in conformità alla procedura che segue. Nel caso di scadenza con rinnovo tacito e pagamento con sistema diverso dalla carta di credito, Register.it, 20 giorni prima della scadenza procederà, previa comunicazione via email, ad effettuare il rinnovo e inviare fattura al Cliente che dovrà essere pagata nei termini ivi previsti.
b) Nel caso di scadenza senza rinnovo tacito il Cliente potrà richiedere a Register.it, attraverso la procedura on line messa a disposizione da Register.it, di rinnovare il Servizio SpidItalia per ulteriori e successivi periodi entro i termini che risulteranno sul pannello di controllo del Cliente ed alle condizioni tecniche ed economiche in essere al momento del rinnovo del servizio ed eseguendo la procedura di rinnovo. In caso di mancato rinnovo, nelle forme ed entro i termini sopra indicati, alla scadenza il Servizio SpidItalia cesserà di produrre di diritto i propri effetti, senza necessità di alcuna comunicazione da parte di Register.it, la quale potrà interrompere l'erogazione del Servizio SpidItalia.
5.2 In caso di mancato pagamento dei corrispettivi di cui al successivo articolo 11 così come le altre ipotesi di cessazione del Contratto comportano l’interruzione del Servizio SpidItalia e la Revoca dell’Identità Digitale del Titolare.


Art. 6 - SOSPENSIONE DEL SERVIZIO
6.1 Ferme le ipotesi di sospensione e revoca delle Credenziali di Accesso previste nel Manuale Operativo, nonché le ipotesi di sospensione per interventi di manutenzione di cui all’art. 9.2, il Gestore si riserva la facoltà di sospendere l’erogazione del Servizio SpidItalia qualora: 1. prenda conoscenza della violazione di uno o più divieti indicati nel presente Contratto o nella normativa vigente; 2. venga avanzata espressa richiesta in tal senso da un organo giurisdizionale o amministrativo competente in materia in base alle norme vigenti; 3 il Titolare e/o il Cliente non riscontrino tempestivamente le richieste del Gestore; 4. si verifichino cause di forza maggiore o circostanze che, ad insindacabile giudizio del Gestore, comportino pericoli per la sicurezza di persone e/o cose o per riservatezza dei dati e delle informazioni; 5. Il Titolare e/o il Cliente utilizzino apparecchiature difettose o che possano compromettere l’integrità del Servizio SpidItalia o la sicurezza di persone e/o cose.
6.2 Nelle ipotesi di cui sopra, qualora ciò non contrasti con la vigente normativa, il Gestore provvederà a comunicare al Titolare e al Cliente, qualora quest’ultimo non corrisponda al Titolare, le motivazioni dell’adozione dei provvedimenti ivi stabiliti ed avrà facoltà di risolvere il Contratto, ai sensi del successivo art. 12, senza alcun preavviso e senza per questo essere tenuta ad alcun risarcimento e fatta salva ogni altra azione di rivalsa nei confronti del responsabile delle violazioni. Resta inteso che il Gestore non risponderà di alcun rimborso, indennizzo o danno, né diretto né indiretto, subito dal Titolare o dal Cliente o da terzi connesso o dipeso dalla sospensione del Servizio SpidItalia.
6.3 Il Gestore si riserva, nel corso dell’esecuzione del presente Contratto, di modificare le modalità di erogazione del Servizio SpidItalia per adeguarlo e renderlo conforme alle disposizioni normative che saranno eventualmente emanate a disciplina del Servizio SpidItalia.

Art. 7 – OBBLIGHI DEL TITOLARE DELL’IDENTITA’ DIGITALE
Il Titolare dell’Identità Digitale si impegna e si obbliga a:
- esibire a richiesta del Gestore i documenti richiesti e necessari ai fini delle operazioni per la sua emissione e gestione;
- all’uso esclusivamente personale delle credenziali connesse all’Identità Digital;
- non utilizzare le credenziali in maniera tale da creare danni o turbative alla rete o a terzi utenti e a non violare leggi o regolamenti. A tale proposito, si precisa che l’utente è tenuto ad adottare tutte le misure tecniche e organizzative idonee ad evitare danni a terzi;
- non violare diritti d’autore, marchi, brevetti o altri diritti derivanti dalla legge e dalla consuetudine;
- garantire l’utilizzo delle credenziali di accesso per gli scopi specifici per cui sono rilasciate con specifico riferimento agli scopi di identificazione informatica nel sistema SPID, assumendo ogni eventuale responsabilità per l’utilizzo per scopi diversi;
- garantire l’uso esclusivo delle credenziali di accesso e degli eventuali dispositivi su cui sono custodite le chiavi private;
- sporgere immediatamente denuncia alle Autorità competenti in caso di smarrimento o sottrazione delle credenziali attribuite;
- fornire/comunicare al Gestore dati ed informazioni fedeli, veritieri e completi, assumendosi le responsabilità previste dalla legislazione vigente in caso di dichiarazioni infedeli o mendaci;
- accertarsi della correttezza dei dati registrati dal Gestore al momento dell'adesione e segnalare tempestivamente eventuali inesattezze;
- informare tempestivamente il Gestore di ogni variazione degli attributi previamente comunicati;
- mantenere aggiornati, in maniera proattiva o a seguito di segnalazione da parte del Gestore, i contenuti dei seguenti attributi identificativi: i) se persona fisica: estremi del documento di riconoscimento e relativa scadenza, numero di telefonia fissa o mobile, indirizzo di posta elettronica, domicilio fisico e digitale; ii) se persona giuridica: indirizzo sede legale, codice fiscale o P.IVA, rappresentante legale della società, numero di telefonia fissa o mobile, indirizzo di posta elettronica, domicilio fisico e digitale
- conservare le credenziali e le informazioni per l'utilizzo dell'identità digitale in modo da minimizzare i rischi seguenti: i) divulgazione, rivelazione e manomissione, ii) furto, duplicazione, intercettazione, cracking dell'eventuale token associato all'utilizzo dell'identità digitale, iii) accertarsi dell'autenticità del fornitore di servizi o del gestore dell'identità digitale quando viene richiesto di utilizzare l'identità digitale;
- attenersi alle indicazioni fornite dal Gestore in merito all’uso del sistema di autenticazione, alla richiesta di sospensione o revoca delle credenziali, alle cautele che da adottare per la conservazione e protezione delle credenziali;
- in caso di smarrimento, furto o altri danni/compromissioni (con formale denuncia presentata all’autorità giudiziaria) richiedere immediatamente al Gestore la sospensione delle credenziali;
- in caso di utilizzo per scopi non autorizzati, abusivi o fraudolenti da parte di un terzo soggetto richiedere immediatamente al Gestore la sospensione delle credenziali.

Art. 8 – OBBLIGHI E RESPONSABILITA’ DI REGISTER.IT
8.1 Register.it si impegna a rispettare tutti gli impegni richiesti dalla vigente normativa in materia di Servizio Pubblico di Identità Digitale, assumendo gli obblighi imposti al Gestore dell’Identità digitale ed indicati all’interno del Manuale Operativo, pubblicato al link https://www.register.it/spid, parte integrante del Contratto.
8.2 Il Gestore è responsabile verso il Titolare per l’adempimento di tutti gli obblighi derivanti dall’espletamento delle attività richieste dalla normativa vigente in materia di Sistema Pubblico di Identità Digitale. In particolare, nello svolgimento della sua attività: i) attribuisce l’Identità Digitale e rilascia le credenziali connesse attenendosi alle Regole Tecniche emanate dall’AGID, ii) si attiene alle misure di sicurezza previste dal “Codice in materia di protezione dei dati personali” ai sensi del D.lgs n.196 del 30.06.2003 e s.m.i. nonché alle indicazioni fornite nell’informativa pubblicata sul sito https://www.register.it/spid ; iii) procede alla sospensione o revoca delle credenziali in caso di richiesta avanzata dall’utente per perdita del possesso o compromissione della segretezza, per provvedimento dell’AGID o su propria iniziativa per acquisizione della conoscenza di cause limitative della capacità dell’utente, per sospetti di abusi o falsificazioni.

Art. 9 - LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA’ DI REGISTER.IT
9.1 Register.it si impegna ad utilizzare la migliore tecnologia di cui è a conoscenza e le migliori risorse a sua disposizione per fornire il Servizio SpidItalia. Il Titolare ed il Cliente convengono e concordano che Register.it non potrà essere ritenuta responsabile dei ritardi o malfunzionamenti nella prestazione del Servizio SpidItalia, nella misura massima consentita dalla legge, dipendenti da eventi fuori dal ragionevole controllo di Register.it quali, a titolo esemplificativo: (i) eventi di forza maggiore; (ii) eventi dipendenti da fatto di terzi quali, a titolo meramente esemplificativo, l'interruzione o il malfunzionamento dei servizi degli operatori di telecomunicazioni e/o delle linee elettriche ovvero atti, omissioni o interventi delle competenti Autorità; (iii) malfunzionamento dei terminali o degli altri sistemi di comunicazione utilizzati dal Cliente o dal Titolare.
9.2 In caso di interruzione del Servizio SpidItalia, Register.it si impegna a ripristinare il Servizio SpidItalia nel minor tempo possibile, nel rispetto di quanto indicato nella Carta dei Servizi. Register.it eseguirà gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria in tempi e secondo modalità da pregiudicare nella misura minore possibile l’operatività del Titolare. In ogni caso, nella misura massima consentita dalla legge, il Titolare e il Cliente sollevano Register.it, le società a essa collegate/controllate nonché le aziende esterne incaricate dall’intervento, gli Incaricati all’Identificazione con i quali Register.it ha stipulato appositi accordi, così come il relativo personale, da ogni responsabilità per danni, diretti o indiretti, subiti a causa o in connessione con tali interventi.
9.3 Il Titolare ed il Cliente accettano che Register.it non potrà in alcun caso essere ritenuta responsabile per atti od omissioni compiuti dal Cliente o dal Titolare e in contrasto con le obbligazioni da questi assunte ai sensi del presente Contratto, del Manuale Operativo e degli Allegati, così come non potrà essere ritenuta responsabile per malfunzionamenti dovuti a vizi dei mezzi utilizzati dal Cliente o dal Titolare per l’accesso al Servizio SpidItalia, ad un uso improprio degli stessi.
9.4 Il Titolare e il Cliente prendono atto e accettano che Register.it non sarà considerata responsabile per qualsiasi danno, diretto o indiretto, subito dal Titolare, dal Cliente o da terzi, che non sia conseguenza diretta e immediata della violazione degli obblighi alla stessa imposti in qualità di Gestore dell’Identità Digitale.
9.5 Il Titolare e il Cliente prendono atto e accettano che Register.it è estranea al rapporto che intercorre tra il Titolare ed il Fornitore di Servizi, e che pertanto Register.it non potrà essere ritenuta responsabile in caso di mancata accettazione dell’Identità Digitale da parte dei Fornitori di Servizi ovvero in caso di qualsivoglia danno cagionato al Titolare, al Cliente o a terzi da predetti Fornitori di Servizi.
9.6 Register.it non può garantire il corretto funzionamento e sicurezza dei dispositivi, delle connessioni e delle trasmissioni elettroniche utilizzati dal Cliente o dal Titolare per l’accesso al Servizio SpidItalia che siano esterni all’organizzazione della stessa Register.it, pertanto il Cliente e il Titolare esonerano Register.it da qualsiasi responsabilità in merito.
9.7 In nessun caso Register.it potrà essere ritenuta responsabile nei confronti del Cliente, del Titolare o di terzi per perdita di profitto, mancato guadagno, né per qualsiasi altra forma di lucro cessante o danno indiretto e consequenziale connesso all'esecuzione del presente Contratto.
9.8 Il Cliente e il Titolare sono in ogni caso informati che la pubblica Autorità può richiedere la sospensione, cancellazione o modifica del Servizio SpidItalia.
9.9 Register.it non assume alcuna responsabilità per usi impropri delle Credenziali di Accesso, né assume alcuna responsabilità conseguente alla veridicità e correttezza dei dati comunicati per il rilascio dell’Identità Digitale.
9.10 Resta inteso che la responsabilità di Register.it nei confronti del Titolare e del Cliente per qualsivoglia danno non potrà in nessun caso eccedere quanto pagato dal Cliente a Register.it a titolo di corrispettivo nei sei mesi antecedenti l’evento dannoso.

Art. 10 - MODIFICHE AL CONTRATTO IN CORSO DI ESECUZIONE
10.1 Il presente Contratto, inclusi i relativi Allegati ed il Corrispettivo dovuto per il Servizio SpidItalia, possono essere modificati in corso di esecuzione da Register.it al fine di adeguarli a 1) esigenze tecniche, operative, economiche; 2) entrata in vigore di nuove disposizioni normative o regolamentari, o modifica di disposizioni esistenti; 3) mutamenti delle condizioni tecniche/economiche/contrattuali imposte da terze parti (a titolo esemplificativo non esaustivo, fornitori e partner commerciali); 4) necessità di mantenere un adeguato livello di servizio e di assicurare adeguati standard di sicurezza della piattaforma; 5) modifica dei prezzi di vendita dei servizi.
10.2 Le modifiche di cui sopra che impattino sui livelli di servizio, salvo quelle imposte dalla legge o dai regolamenti, saranno efficaci decorsi 30 (trenta) giorni dalla loro comunicazione al Cliente. Nel caso in cui le modifiche risultino significativamente peggiorative per quest’ultimo o determinino una sensibile riduzione dei servizi prestati, oppure un aumento dei prezzi di vendita dei servizi, il Cliente potrà, nello stesso termine di 30 (trenta) giorni dalla ricezione della comunicazione, recedere dal Contratto, con conseguente interruzione del Servizio SpidItalia, secondo le modalità previste per il recesso dall’articolo 13.

Art. 11 – CORRISPETTIVI E MODALITA’ DI PAGAMENTO
11.1 I Corrispettivi e le condizioni economiche del Servizio SpidItalia sono indicati nella documentazione fornita dal Gestore all’interno del sito web del Gestore al link https://www.register.it/spid. Il Gestore si riserva, durante il periodo di validità del presente Contratto, la facoltà di variare i Corrispettivi secondo le modalità di cui all’art. 10.
11.2 Salvo diverso specifico accordo, il Corrispettivo dovrà essere versato a Register.it all’atto dell’acquisto del Servizio SpidItalia, qualora fosse previsto un corrispettivo per l’acquisto, o all’atto del rinnovo del Servizio SpidItalia stesso.
11.3 Il Cliente accetta le modalità di pagamento indicate da Register.it in http://www.register.it/company/payment.html, salvo specifiche restrizioni o variazioni comunicate al Cliente durante la procedura di acquisto.
11.4 Generalmente non sono richiesti al Cliente depositi o altre garanzie finanziarie, tuttavia qualora nascesse la necessità di procedere con tali richieste, sarà cura di Register.it di informare prontamente il Cliente con avvisi sul sito ed a mezzo e-mail.
11.5 Qualora il Cliente intenda rinnovare il Servizio SpidItalia, lo stesso si impegna a versare a Register.it il Corrispettivo secondo le tempistiche indicate sul sito di Register.it o altrimenti comunicate da Register.it al Cliente, in ogni caso con un congruo anticipo rispetto al termine di scadenza del Servizio medesimo al fine di evitare la sua cessazione per scadenza, considerando i differenti tempi di accredito delle somme a seconda del mezzo di pagamento utilizzato.
11.6 Alcuna contestazione potrà essere sollevata dal Cliente e/o dal Titolare finché non siano correttamente eseguiti dal Cliente i pagamenti previsti dal Contratto.
11.7 Qualora il pagamento del Corrispettivo non venga eseguito, oppure non venga ricevuto, accreditato o confermato in favore di Register.it, quest’ultima si riserva il diritto di sospendere e/o interrompere l’erogazione del Servizio SpidItalia con effetto immediato. L’interruzione del Servizio SpidItalia comporta la Revoca dell’Identità Digitale eventualmente rilasciata.
11.8 Il Cliente che abbia beneficiato di un periodo iniziale di gratuità del Servizio SpidItalia prende atto ed accetta che, trascorso il periodo di iniziale gratuità, in caso di rinnovo del Contratto, egli sarà tenuto a versare a Register.it il Corrispettivo per l’annualità del Servizio SpidItalia, secondo le condizioni di Contratto ed i Corrispettivi vigenti al momento del rinnovo.

Art. 12 – CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA E ALTRE IPOTESI DI RISOLUIZIONE
12.1 Register.it potrà risolvere il presente Contratto ai sensi e per gli effetti dell'art. 1456 cod. civ., revocando l’Identità Digitale e interrompendo l’erogazione del Servizio SpidItalia, i) nei casi specificamente previsti dal Manuale Operativo, ii) nei casi di mancato rispetto da parte del Cliente e/o del Titolare di quanto previsto agli articoli 7,11,14,15,16 e 19, iii) qualora sussista una causa di forza maggiore che impedisca il proseguimento del rapporto contrattuale, iv) qualora il Cliente sia assoggettato a fallimento o ad altra procedura concorsuale, ovvero risulti iscritto nell’elenco dei protesti o sia stato dichiarato insolvente. Restano salvi ed impregiudicati i diritti di Register.it al pagamento dei Corrispettivi maturati in suo favore alla data della risoluzione ed al risarcimento dei danni.
Register.it si riserva il diritto di interrompere l’esecuzione del Servizio SpidItalia con un preavviso di almeno 30 (trenta) giorni qualora intenda cessare la propria attività di Gestore, impegnandosi ad indicare eventuali gestori dell’identità digitale sostitutivi ovvero segnalando la necessità di revocare le Identità digitali rilasciate.
12.2 Inoltre, nei casi di Revoca dell’Identità Digitale previsti dal DPCM, come precisati nel Manuale Operativo, il presente Contratto si risolve automaticamente, con conseguente interruzione del Servizio SpidItalia:
- qualora il Gestore riscontri l’inattività dell’Identità Digitale per un periodo superiore a ventiquattro mesi;
- in caso di decesso della persona fisica o di estinzione della persona giuridica;
- in caso di cessazione della propria attività da parte del Gestore, decorsi trenta giorni dalla comunicazione di cui all’art. 12 del D.P.C.M. 24.10.2014;
- nel caso di revoca successiva alla sospensione del Servizio SpidItalia, sulla base della richiesta e della documentazione presentata al Gestore dal Titolare, per l’uso illecito della propria identità digitale ai sensi dell’art. 9 del DPCM 24.10.2014, secondo le modalità precisate nel Manuale Operativo;
- per scadenza contrattuale;
- per scadenza del documento identità del Titolare, in questo caso il Gestore procede alla Sospensione dell’Identità Digitale avvisando il Titolare, in conformità alla vigente normativa.
12.3 Fermo restando i casi di risoluzione ai sensi dell’art.1456 cod. civ. di cui ai precedenti artt. 12.1 e 12.2, il Titolare ed il Cliente prendono atto e accettano che in caso di inadempimento ad uno degli obblighi previsti dal presente Contratto, Register.it si riserva la facoltà di inviare al Titolare o al Cliente, ai sensi dell’art. 1454 del codice civile, diffida ad adempiere entro congruo termine, con la conseguenza che, decorso inutilmente detto termine, il Contratto s'intenderà risolto, il Servizio SpidItalia cessato e l’Identità Digitale revocata.
12.4 In tutti i casi di cessazione del Servizio SpidItalia previsti dal presente articolo, Register.it potrà procedere ad una sospensione del Servizio SpidItalia in via cautelativa, mediante la sospensione delle Credenziali di Accesso del Titolare.
12.5 Fermo quanto sopra, il Cliente e il Titolare prendono atto che alla data di scadenza fissata per il Servizio SpidItalia, ovvero al termine del rapporto contrattuale per qualsiasi causa dovuto, il Contratto cesserà di avere efficacia ed il Servizio SpidItalia verrà disattivato con conseguente Revoca dell’Identità Digitale.

Art. 13. DIRITTO DI RECESSO
13.1 (DIRITTO DI RECESSO PER I CONSUMATORI) Fermo quanto previsto al successivo punto 13.2 al Cliente che sia persona fisica e che richieda la prestazione di un Servizio per fini estranei alla propria attività professionale ('Consumatore'), è riconosciuta la facoltà di recedere liberamente, senza dover fornire alcuna motivazione, dal presente Contratto entro i quattordici giorni lavorativi successivi alla conclusione del relativo contratto, ai sensi e per gli effetti dell'art. 52 del Codice del Consumo. Il recesso potrà essere esercitato dal Consumatore, ai sensi dell'art. 54 comma 1 Codice del Consumo, utilizzando il modulo di recesso di cui all'allegato I, parte B del Codice del Consumo o presentando una qualsiasi altra dichiarazione esplicita della sua decisione di recedere dal contratto, da inviarsi, a mezzo lettera raccomandata a/r, a Register.it S.p.A., Via Zanchi 22, 24126 Bergamo, ovvero a mezzo ticket prima della scadenza del periodo di recesso. L'onere della prova relativa al corretto esercizio del diritto di recesso, conformemente alla procedura sopra indicata, è in capo al Consumatore. A seguito del corretto esercizio del recesso da parte del Consumatore, Register.it provvederà, ai sensi dell'art. 56 comma 1 Codice del Consumo, entro e non oltre i successivi 14 giorni, a rimborsare allo stesso i pagamenti da questi ricevuti, comprensivi, ove siano state sostenute, delle spese di consegna. Register.it eseguirà il rimborso utilizzando lo stesso mezzo di pagamento usato dal Consumatore per la transazione iniziale, salvo espresso accordo diverso con il Consumatore e a condizione che il Consumatore non debba sostenere alcun costo quale conseguenza dell'utilizzo del diverso mezzo di pagamento. Register.it non sarà tenuta a rimborsare le spese di consegna qualora il Consumatore abbia scelto espressamente un tipo di consegna diversa e più onerosa di quella offerta da Register.it. Resta inteso che Register.it potrà trattenere il rimborso fino a quando non abbia ricevuto i beni oppure finché il Consumatore non abbia dimostrato di aver rispedito i beni, a seconda di quale situazione si verifichi per prima. Salvo che Register.it non ritiri i beni direttamente, il Consumatore avrà l'onere di restituire i beni fisici eventualmente consegnati da Register.it senza indebito ritardo e in ogni caso entro 14 giorni dalla data in cui ha comunicato a Register.it la sua decisione di recedere dal presente Contratto. I relativi costi di spedizione sono a carico del Consumatore, salvo il caso in cui Register.it non abbia informato il Consumatore al riguardo all'atto della conclusione del Contratto.
13.2 (ECCEZIONI AL DIRITTO DI RECESSO PER I CONSUMATORI): Resta in ogni caso inteso che, con riferimento alle prestazioni di servizio, il diritto di recesso non potrà essere esercitato dal Consumatore dopo la completa fornitura del servizio, come di seguito indicata, da parte di Register.it qualora la fornitura stessa sia iniziata con l'espresso accordo del Consumatore e questi abbia accettato di perdere il diritto di recesso a seguito della piena esecuzione del servizio da parte di Register.it. A titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, il Consumatore prende atto e accetta che l’attivazione delle Credenziali di Accesso per il Servizio SpidItalia equivale a “completa fornitura del servizio” ai sensi dell'art. 59, co.1, lett. a) del D.Lgs 206/2005 e comporta la perdita del diritto di recesso del Consumatore medesimo. Pertanto, il Titolare e il Cliente prendono atto e accettano che il diritto di recesso non potrà essere esercitato a seguito dell’attivazione delle Credenziali di Accesso al servizio SPID da parte del Gestore.
13.3 In ogni caso, l’esercizio del diritto di recesso comporta la Revoca dell’Identità Digitale e quindi l’impossibilità per il Titolare di utilizzare le proprie Credenziali di Accesso.
13.4 Register.it si riserva la facoltà di recedere dal presente Contratto, interrompendo l’erogazione del Servizio inviando una comunicazione al Cliente e/o al Titolare con un preavviso di almeno 30 (trenta) giorni, rimborsando al Cliente la quota parte del Corrispettivo versato, in proporzione al numero di giorni non utilizzati rispetto a quelli corrisposti, detratti i costi sostenuti e/o da sostenere.


Art. 14 - CONNETTIVITA’ E CARATTERISTICHE DI BASE DEI SISTEMI INFORMATICI DEL TITOLARE E DEL CLIENTE
14.1 Il Titolare ed il Cliente sono resi edotti che ai fini dell’erogazione del Servizio SpidItalia sono necessari dispositivi hardware e software di base ed un collegamento di linea internet di cui il Cliente e/o il Titolare si dovranno dotare attraverso separato abbonamento con un operatore di telecomunicazioni e rispondenti ai requisiti indicati nel Manuale Operativo e nella Guida Utente.
14.2 Il Cliente e/o il Titolare dichiarano di aver preso visione e di accettare i requisiti hardware e software indicati nella Guida Utente e negli Allegati, provvedendo a dotare i propri personal computer e dispositivi di quanto necessario per la fruizione del Servizio SpidItalia. Il Cliente e/o il Titolare pertanto si impegnano ad eseguire i necessari aggiornamenti sul proprio hardware e software ed a mantenere questi ultimi in buono stato d’uso, conformemente all’adeguamento del Servizio SpidItalia e dell’infrastruttura tecnologica tramite la quale il Servizio SpidItalia viene erogato, nel rispetto delle misure di sicurezza previste dalla legislazione vigente.
14.3 Il Cliente e/o il Titolare, pertanto, si assumono ogni responsabilità per l’eventuale non corrispondenza della connettività e/o dei dispositivi hardware e software utilizzati rispetto alle caratteristiche tecniche indicate, nonché per eventuali malfunzionamenti o per la mancata fruizione del Servizio SpidItalia da ciò derivante. Il Cliente e/o il Titolare sono a conoscenza del fatto che Register.it non potrà essere ritenuta in alcun caso responsabile, salvo il caso di dolo o colpa grave, per malfunzionamenti imputabili all’operatore di telecomunicazioni ovvero ad hardware e/o software utilizzati dal Cliente e/o dal Titolare per la fruizione del Servizio SpidItalia, salvo il caso di dispositivi fisici forniti al Cliente o al Titolare direttamente da Register.it.

Art. 15 - PROPRIETA’ INTELLETTUALE
15.1 I marchi, i segni distintivi, le immagini, i testi, i programmi per elaboratore, così come ogni altra opera oggetto di proprietà industriale e/o intellettuale appartengono a Register.it o ai suoi danti causa ed il Cliente o il Titolare non acquistano alcun diritto a riguardo salvo quando indicato nel proseguo. Il Cliente e/o il Titolare acquisiscono il diritto non esclusivo e non trasferibile di utilizzare il Servizio SpidItalia per la durata di vigenza del Contratto, in conformità al presente Contratto e alle disposizioni di legge. Il Cliente e/o il Titolare garantiscono che non provvederanno a copiare, decompilare, disassemblare, modificare, dare in locazione, in leasing e/o in prestito, distribuire, o trasmettere in rete le componenti software costituenti il Servizio SpidItalia.
15.2 Il Cliente e/o il Titolare prendono atto che le funzionalità dei contenuti digitali eventualmente forniti da Register.it, così come eventuali loro interoperabilità con hardware e software di cui il Register.it sia a conoscenza, o di cui ci si può ragionevolmente attendere che ne sia venuta a conoscenza, sono indicate al Cliente e/o al Titolare negli Allegati al presente Contratto o nel portale web di Register.it dedicato al Servizio SpidItalia.

Art. 16 - CESSIONE DEL CONTRATTO
16.1 Né il Cliente né il Titolare potranno cedere a terzi il Contratto, né i diritti che ne derivano.

Art. 17 – INFORMATIVA E CONSENSO AI SENSI DEL D.LGS. N. 196/2003
17.1 Il Cliente e il Titolare prendono atto e dichiarano di conoscere quanto previsto dal D.lgs. n. 196/2003 (Codice Privacy), nonché dichiarano di aver ricevuto la specifica informativa ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei dati effettuato nell’ambito del presente Contratto.

Art. 18 – LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE
18.1 Il presente Contratto è regolato dalle leggi della Repubblica Italiana.
18.2 Per qualsiasi controversia inerente il o derivante dal presente Contratto, o dalla sua esecuzione, sarà esclusivamente competente il Foro di Firenze, eccetto il caso di Contratto stipulato dal Consumatore, nel qual caso sarà competente il Tribunale del domicilio o della residenza del Consumatore medesimo.

Art. 19 – DISPOSIZIONI FINALI
19.1 Per quanto non espressamente previsto troveranno applicazioni le leggi ed i regolamenti vigenti in materia.
19.2 Il mancato esercizio dei diritti derivanti dal presente Contratto non comporterà rinuncia ai medesimi e non potrà in alcun modo impedire il successivo esercizio degli stessi.
19.3 Fermo quanto previsto all’art. 13 del presente Contratto, il Cliente che sia qualificabile come “Consumatore” ai sensi del D.Lgs. n. 206/2006 (Codice del Consumo), è informato che il medesimo e Register.it possono avvalersi, in alternativa alla controversia giudiziale, della soluzione alternativa delle dispute on line presentando un reclamo attraverso la piattaforma istituita con Regolamento UE 524/2013 del 21 maggio 2013, raggiungibile al seguente indirizzo: http://ec.europa.eu/consumers/odr/.
19.4 Il Titolare ed il Cliente prendono atto ed accettano che costituisce “supporto durevole” ai sensi degli articoli 49 e 51 del Codice del Consumo la stampa che il Titolare ed il Cliente si impegnano ad eseguire e conservare del presente Contratto, delle comunicazioni ricevute e/o messe a disposizione da Register.it, relativi al Servizio SpidItalia.